skip to Main Content
Hydrochem Italia Apre Le Porte Dei Suoi Impianti A Cittadini, Dipendenti E Alle Loro Famiglie

A tre anni dall’acquisizione dell’impianto di Pieve Vergonte da parte del Gruppo Esseco, Hydrochem Italia ha organizzato un evento a porte aperte dell’impianto produttivo, che ha visto la partecipazione di circa 250 visitatori tra istituzioni, cittadini, dipendenti e collaboratori dell’azienda, che hanno voluto vedere in prima persona i nuovi impianti della fabbrica, entrati in funzione nel 2021.

Tra i visitatori più interessati molti ex operai del vecchio stabilimento, che sono stati accompagnati a gruppi a vedere le trasformazioni degli impianti: spariti i vecchi fabbricati che contenevano mercurio, che costituivano un serio potenziale rischio di inquinamento, sostituiti da impianti d’avanguardia con basse emissioni di CO2 in atmosfera.

Alla cerimonia era presente anche la famiglia Nulli, titolare di Esseco Group, gruppo che conta più di 1.200 dipendenti nel mondo ed è presente in quindici paesi. “Vedere tanti ragazzi è un segnale positivo: vogliamo comunicare che l’industria e la chimica sono una necessità per il nostro Paese – ha detto Francesco Nulli –: è giusto riavvicinare la popolazione a questi ambienti, perché si può fare chimica e produzione industriale con responsabilità e in maniera corretta. Si sono visti recentemente i rischi che ci sono ad essere dipendenti da materie prime e prodotti che arrivano da lontano; quindi è fondamentale mantenere l’industria e la chimica di base sotto il controllo di una proprietà italiana. Questo è un sito che ci sta dando grandi soddisfazioni”.

Alla presentazione sono intervenuti il Direttore Generale della Divisione Chimica Industriale di Esseco Group Roberto Vagheggi, il direttore dello stabilimento, Andrea Busseni, il Direttore Generale di Hydrochem Filippo Coffele, il sindaco di Pieve Vergonte, Maria Grazia Medali, il vicepresidente della Provincia, Rino Porini, e il sindaco di Verbania, Silvia Marchionini.

A chiudere la giornata un lunch a buffet e il taglio di una grande torta, il tutto allietato dal Corpo musicale di Formarco, che ha eseguito alcuni brani del suo repertorio.

L’evento ha consentito ai partecipanti di conoscere un nuovo modo di lavorare, che permette di realizzare una chimica rispettosa dell’ambiente e della salute, lontana da quanto ricordano i cittadini di Pieve Vergonte di una certa età, come ha sottolineato la sindaca Medali: “il nostro paese era citato in tutti i testi come uno tra i più inquinati d’Italia ma, d’ora in avanti, la valutazione cambierà radicalmente”.

In concomitanza con l’evento “porte aperte”, si è tenuto, il giorno precedente, il primo Meeting dei manager della Divisione Industriale Esseco Group a cui hanno partecipato i rappresentanti di tutte le società italiane della divisione industriale.

Back To Top